Set
04

POLEMICHE SETTEMBRINE

Filed under (Link amici) by caterina.steri on 04-09-2017 e taggato , ,

Sarà che il caldo ancora si fa sentire prepotentemente, sarà che questo è un anno particolare per me, ma oggi mi sento particolarmente polemica. In questi giorni mi sono rifiutata di usare lo smartphone e ascoltare notiziari perché non sento altro che notizie di stupri, violenze, governatori che giocano a lanciare missili, tornado… e una delle cose che più mi urtano è che per ogni evento si cerca di incolpare sempre qualcun altro mettendo i panni dei tuttologi: si diventa strateghi, luminari di medicina, economisti, perché Facebook e compagnia cantante permettono a tutti di dire tutto senza filtri di sorta e quindi in un niente partono i giudizi, le offese e gli insulti, spesso e volentieri totalmente gratuiti.

Questa è la faccia distorta dei social? Quello di non avere chissà quali filtri, quello che permette in un certo senso di non avere limiti tra i vari ruoli? Perché è vero che siamo uomini tutti uguali e mi piacerebbe pensare, con gli stessi diritti e gli stessi doveri, ma è altrettanto vero che ciascuno di noi acquisisce competenze e capacità non leggendo e commentando su internet secondo punti di vista personali, ma attraverso anni di formazione, studi ed esperienze professionali.

E’ un po’ come quando le persone affermano che “ siamo tutti un po’ psicologi” e a me vien da rispondere con aria sarcastica che se questo fosse vero “saremmo tutti anche un po’ astronauti”. Che poi, vi prego, spiegatemi che significato ha quel “un po’”?

Comunque, dopo questa piccola pausa dalle terribili notizie di cui noi umani siamo artefici con tutti i nostri limiti, difetti e abusi di potere, torno anche io nel mondo virtuale, un po’ per divertimento, un po’ per lavoro, cercando comunque di non confondere la realtà “quotidiana” con quella virtuale. Ma soprattutto torno ai miei pazienti con i quali condivido storie ed esperienze che in alcuni momenti sembrano impossibili da realizzarsi, ma che allo stesso tempo sono semplicemente e complicatamente reali.



Lascia un commento
Nome:
Email:
Sito web:
Commento:
Codice di sicurezza: