Mar
15

Come vincere la gelosia

Filed under (Link amici) by caterina.steri on 15-03-2012 e taggato , ,

Nel  post Parliamo di gelosia? vi ho parlato della possibilità di sconfiggere la gelosia patologica che può essere riversata non solo nei confronti del partner, ma anche di un parente, amico, collega…

Per  superare la gelosia, occorre spesso un duro lavoro di cambiamento interiore e comportamentale. Di frequente non si riesce da soli e quindi è necessario il supporto di qualcuno, ad esempio di un percorso di psicoterapia in cui vengono indagate e affrontate  le dinamiche della relazione del soggetto. Nello specifico, la psicoterapia strategica integrata, fa si che la persona gelosa riconosca i suoi comportamenti patologici e li sostituisca con altri sani che portano ad uno stato di benessere. Anche in questo tipo di trattamento, è previsto un importante cambiamento del comportamento e dei processi mentali che hanno portato la gelosia a livelli patologici. In un processo del genere, ci sono degli obiettivi ben precisi da perseguire.

Bisogna cercare di nutrire la propria autostima che non c’è mai stata o che ha subito un tracollo per diversi motivi. Evitare quindi di concentrarsi solo sull’altro e dedicarsi ad attività che portino a delle soddisfazioni personali.

Migliorare le proprie risorse personali, valorizzarle e farne uso sono degli ottimi ingredienti per una sana autostima.

Occorre munirsi di un’elasticità mentale che permetta di adattarsi a vari tipi di condizioni e imprevisti senza viverli come una tragedia. Ciò avviene soprattutto quando si è avuta l’esperienza di  un tradimento o una delusione passate. Non per questo è detto che ricapiterà ancora e non tutte le persone sono uguali per far riprovare certe esperienze negative.

Cercare di non cadere nell’ossessione di voler sapere tutto dell’altro e vivere con la paranoia che questo ci nasconda sempre qualcosa. Tenete presente che se questo accade veramente, spesso è conseguenza del fatto che l’altra persona si senta asfissiata da voi e preferisce tenervi lontani da alcune informazioni, per non permettevi di “soffocarla” ulteriormente”.

A tal proposito, a volte la gelosia si riversa nei confronti del passato dell’altro, diventando un’ossessione ingiustificata. Il passato, in quanto tale e per definizione, rimane passato e voi appartenete al presente della vita dell’altro. Per il futuro ancora non si sa, molto dipende da quanto riuscirete a sconfiggere l’eccessiva gelosia e a coltivare in modo sereno il rapporto.

Se invece la gelosia è motivata, ad esempio attraverso un comportamento un po’ troppo “libertino” da parte del partner, in questo caso bisogna esser chiari, cercando di far riflettere l’altro sulla sofferenza che suscita in voi.

Se la gelosia avviene tra fratelli, invece, occorre non sgridare quello geloso, ma fargli capire in modo affettuoso che non ha nulla da temere nei confronti dell’altro.

Potrebbero interessarti anche i post sulla Psicoterapia Strategica Integrata e sulle Dipendenze Affettive.



67 commenti già pubblicati, aggiungi il tuo!

franca on 18 Settembre, 2012 at 19:07 #
    

molto interessante spero di riuscire a risolvere


simona on 19 Ottobre, 2012 at 12:44 #
    

..be..il mio partner sta diventando molto geloso..direi asfissiante..e mi sono ridotta a nascondere delle piccole informazioni x non farlo scatenare..tipo uscire senza che lui lo sappia..magari glielo dirò nel tempo..ma non sul momento…l’ho portato ad ammettere che è troppo geloso..che qst dipende dal fatto che non vuole perdermi..e che diventa pesante perchè per motivi di studio passo piu tempo con altri e non con lui (che vive in un altro paese)….sembrava risolversi il problema..ma ultimamente…..è come se fosse tornato indietro…è arrivato pure a negare di essere pesante e ad insistere sulla mia infedeltà e mancanza di rispetto…vero potrei stare piu attenta a ciò che gli da fastidio..ma se gli do retta finisce che divento un soprammobile ! come faccio a trovare un punto di incontro..come faccio a fargli capire che deve lasciarmi il mio spazio e che non deve pressare…come faccio a farlo fidare? (perchè credo sia mancanza di fiducia..)


simona on 19 Ottobre, 2012 at 12:52 #
    

non voglio lasciarlo xk so qual’è il problema e manca un soffio per risolverlo!…ma non si lascia aiutare..se provo ad aiutarlo indirizzandolo ad avere un comportamento piu placato..piu libero…lui si imbestialisce ancora di piu insinuando che lo voglio controllare…che lo cerco solo quando sono sola..si instupidisce……….poi si calma (quando gli va bene, quando vuole certe attenzioni intime da me) e restiamo felici e in pace per giorni…appena gli ripassa per la testa eccolo che si riscatena…non mi vuole ascoltare…è passato dall’odiare il posto in cui studio, ai singoli colleghi…e adesso odia me…minaccia di lasciarmi..ma poi non lo fa…minaccio di lasciarlo…e poi non lo faccio….voglio aiutarlo perchè io da sola ho placato la mia ossessione che avevo per lui il primo anno….xk lui nn vuole farlo?….a volte credo che provi gusto a ltigare….purtroppo non posso permettermi uno psicologo perchè ho solo 22 anni..e i miei genitori non sono molto “presenti”..ho bisogno di qualche dritta o scoppio!!


caterina.steri on 22 Ottobre, 2012 at 19:27 #
    

Gentile Simona,
sono del parere che sia molto difficile cambiare le altre persone, anche perchè se non spontaneo il cambiamento sarebbe fittizio. Al limite possiamo cambiare noi stessi e porci in modo diverso rispetto alle varie situazioni, alle persone e decidere. Se non può pagare per un percorso con uno psicologo, potrebbe pur sempre rivolgersi alla Asl e chiedere aiuto lì.
Caterina Steri


ladymary86 on 30 Novembre, 2012 at 01:33 #
    

Salve dottoressa, sono Maria e sono affetta da gelosia.
Sono attualmente fidanzata con un ragazzo non italiano, il quale avrà in un prossimo futuro, un matrimonio organizzato. Lui ha deciso, per varie ragioni, di fare quello che gli spetta e perciò sappiamo che la nostra relazione non avrà un futuro. Ora, parlando della mia gelosia, le dico subito che so di averla e so che è anche parecchia, infatti io la definirei ossessiva. Facendomi un’autoanalisi credo di aver capito che la mia gelosia ha due diverse radici: una è personale ed è dovuta al fatto che sono molto insicura, non ho fiducia in me stessa, ho lasciato l’università e perciò ora sono senza un futuro "certo", non ho molta fede nelle mie capacità e molto spesso altri hanno messo sotto i piedi tutte le mie qualità facendomi credere appunto di non averne. La seconda radice è sicuramente lui perchè effettivamente il mio ragazzo è un po’ troppo "libertino" per i miei gusti, nel senso che: ha tante amiche donne e magari può capitare che incontra queste amiche sul treno per andare a lavoro ma non me lo dice subito, lo fa invece solo se ci sentiamo o se si ricorda; quando esce con gli amici non si fa sentire e non mi racconta quello che fa quando esce con loro; quando ha dei problemi si chiude e non mi parla finchè io non lo invoglio a farlo; certe volte accade che non si fa sentire per ore e quando io gli chiedo il perchè lui dice che mi pensa e che non è necessario sentirsi sempre. Queste motivazioni di conseguenza hanno portato me ad essere gelosa di ogni cosa. Sono persino gelosa delle sue colleghe con le quali sta a contatto tutto il giorno; ho paura che durante la pausa pranzo invece di sentire me senta un’altra; ho paura che cerchi un’altra ragazza magari più brava/bella di me. Al di fuori da tutto ciò invece, il mio ragazzo è molto tranquillo, dice che si fida di me, litighiamo raramente perchè la mia gelosia la "sopporta" anche quando arriva ai massimi livelli, non mi chiede se e quando esco cosa faccio: insomma non dimostra la sua gelosia per me e si fida parecchio. Ma allo stesso tempo lui è una persona premurosa, che mi conosce molto bene, sa avere le parole giuste per me se ho un problema, mi ama veramente, è molto sensibile e dolce ma anche deciso, sa vedere i miei pregi e mi aiuta con i difetti, mi aiuta per far sì che io abbia un futuro lavorativo buono e stabile.
Spero che attraverso queste informazioni lei possa dirmi come "sconfiggere" la mia gelosia, che mi dica cosa posso fare per aumentare la mia autostima che non è mai esistita e che mi possa aiutare per quando lui si sposerà e io rimarrò senza di lui.
La ringrazio in anticipo,
cordiali saluti
Maria.


caterina.steri on 1 Dicembre, 2012 at 10:23 #
    

Salve Maria,
sarebbe meraviglioso poterle dire in due righe come vincere la gelosia.
Mi rendo conto che la sua è una situazione complicata e le do ragione sul fatto che abbia una scarsa autostima. Ci sono cose che dipendono solo ed esclusivamente da lei e che dovrebbe imparare a cambiare. Non mi pare che il suo problema sia solo quello della gelosia, ma anche quello di dover imparare ad amarsi seriamente per mettere se stessa al primo posto in ogni occasione della vita., così da poter essere più sicura ed imparare ad eliminare tutte le situazioni che la fanno stare male, comprese quelle che la rendono così tanto gelosa.
Ha mai pensato di iniziare un lavoro su se stessa con uno specialista. Sono convinta che nel suo caso, se lei è disposta a lavorare seriamente, l’aiuto di uno psicoterapeuta sarebbe provvidenziale. Lavorando su se stessa, attraverso il perseguimento di diversi obiettivi potrebbe vincere la sua gelosia.
Grazie per l’intervento,
Caterina Steri.


Jenny on 15 Dicembre, 2012 at 23:26 #
    

Salve dottoressa! Sono una mamma separata che da 2 anni stà insieme ad un uomo sposato(ovviamente di nascosto).! Sono caratterialmente molto gelosa e insicura di me fin da piccola,sono innamoratissima di lui che a sua volta dice di amarmi e che appena avrà le carte in regola lascerà la moglie( con cui dice non ha relazioni da 3 anni) e starà con me ufficialmente! Io ho sempre paura mi mente,e sono arrivata al punto di avere una forte gelosia verso di lui che spesso lo soffoco con domande,e ogni giorno voglio sapere se vede belle ragazze cosa prova e una serie di domande sulla moglie che non ne puole più ( premetto lei è molto bella). Vorrei vivere la mia vita con più tranquillità e con questa ossessione lui mi possa fare del male tradendomi! Grazie


caterina.steri on 20 Dicembre, 2012 at 10:12 #
    

Salve Jenny.
mi viene da pensare che la sua esagerata gelosia sia frutto di una situazione precaria e non chiara che la porta da troppo tempo a vivere nell’ombra, a doversi adattare alle parole che le vengono dette, ma non mi pare con grossi riscontri pratici.
Mi chiedo come sarebbe in una relazione che potrebbe sperimentare a 360° alla luce del sole, in cui la libertà personale viene messa ai primi posti? Forse così potrebbe vivere tranquillamente.
Caterina Steri.


Jenny on 23 Dicembre, 2012 at 10:38 #
    

La ringrazio della risposta! Spero la mia situazione si risolva presto perchè così non vado avanti molto bene! Con una relazione aperta a tutti sicuramente potrò avere più voce in capitolo e sicuramente tanta della mia gelosia svanirà !!!


Margò on 6 Gennaio, 2013 at 14:03 #
    

Salve io sono una ragazza di 22 anni. Da un mese io è il mio ragazzo ci siamo lasciati. La nostra relazione era basata sulla non fiducia e ora nonostante noi non ci sentiamo e non ci vediamo io vivo con l’ansia che lui abbia un’altra.. È questo mi fa letteralmente impazzire anche se riesco a sopravvivere comunque. Sicuramente ho bisogno di aiuto per trovare nuovamente fiducia, prima di tutto in me stessa, poi in quello che mi circonda. So che sarà un duro lavore ma devo riuscire in questa impresa e spero che lei saprà darmi dei buoni consigli. Grazie


caterina.steri on 6 Gennaio, 2013 at 19:25 #
    

Salve Margò,
mi pare normale il suo stato d’animo e l’ansia che lui abbia un’altra. E’ passato troppo poco tempo perchè sia totalmente “libera” dalla sua vecchia relazione.
Se il vostro era un rapporto basato sulla non fiducia irrecuperabile è stato un bene averlo concluso. Ha tutta la vita di fronte per conoscere una relazione chiara e sincera. La fiducia in se stessi è essenziale per andare avanti serenamente. Se sente di non poterla “coltivare” da sola può comunque farsi aiutare con delle sedute da uno psicoterapeuta per acquisire quegli strumenti utili a stare meglio.
Grazie per l’intervento,
Caterina Steri.


Margò on 6 Gennaio, 2013 at 20:24 #
    

Grazie a lei, spero di trovare la mia strada e di eccellere in quello che un futuro farò della mia vita. Purtroppo ho paura però anche di affrontare questo! Mi manca l’autostima di me stessa e le persone che mi circondano non mi aiutano, anzi mi fanno pensare che io in futuro non farò mai delle grandi cose se continuo così. come posso fare? Grazie mille.


caterina.steri on 9 Gennaio, 2013 at 10:03 #
    

Sicuramente potrebbe decidere di affrontare i problemi di cui mi parla iniziando un lavoro personale di psicoterapia.


Monica on 29 Marzo, 2013 at 18:14 #
    

Il problema è l ex.Lei è bella e alta io sono bassa e non ho gambe come le sue, sono invidiosa,arrabbiata appena la vedo , mi viene il cattivo dentro come se volessi prenderla a schiaffi come faccio? Il mio ragazzo mi dice che sn più bella io sia di aspetto che di carattere .. Sono dimagrita 5 kg eppure mi sento sempre così insicura e non all altezza! Premetto che lui la odia e gli sta sul cavolo .. Dice che è una ****** eccetera eccetera l ha lasciata apposta x questo e poi ha conosciuto me continuando a dirmi che sn il suo tesoro :) xò sn invidiosa del suo aspetto….


caterina.steri on 2 Aprile, 2013 at 13:17 #
    

Monica, penso proprio che dovresti imparare ad amarti di più. Così come ti ama il tuo ragazzo.
Caterina Steri


Maria on 10 Aprile, 2013 at 12:26 #
    

Salve sono Maria, sono fidanzata da circa 9 anni. In quest’ ultimo periodo sto diventando davvero gelossissima nei confronti del mio ragazzo , e mi rendo conto che a volte anche per cose futili mi innervosico. Cerco di uscire solo con persone che conosco, per paura che possono solo guardarlo , mi da fastidio se lascia il suo numero a qualcuno che subito penso che poi possano contattarlo. Vorrei cercare di cambiare, perchè so che cosi sto male , non mi godo la vita come vorrei. Attendo una sua risposta!


caterina.steri on 12 Aprile, 2013 at 10:13 #
    

Salve Maria,
mi spiace per la sua gelosia, sicuramente ha bisogno di capire quale sia il meccanismo che la scatena e di elaborarlo. Se non riesce da sola penso sia il caso di chiedere l’aiuto di un esperto.
Caterina Steri.


bibi on 12 Aprile, 2013 at 18:25 #
    

Io sono gelosa patologica…e’ una malattia, non so che fare ed ho solo 15 anno


caterina.steri on 12 Aprile, 2013 at 19:07 #
    

Bibi,
se si rende conto di avere un problema così importante varrebbe sicuramente la pena di farsi aiutare, sopratutto se si hanno solo 15 anni.
Caterina Steri.


Claudia on 20 Aprile, 2013 at 10:09 #
    

Gent.ma dottoressa,
sono una ragazza di 28 anni e non mi reputo eccessivamente gelosa. Ho una relazione da due con un ragazzo per bene e che in questi due anni non mi ha MAI dato modo di essere gelosa di lui. La nostra relazione è una come tante ognuno ha i suoi spazi ed entrambi usciamo con i nostri rispettivi amici o con amici in comune.
Tuttavia qualche giorno fa mi ha detto che i suoi amici stanno organizzando un addio al celibato in Spagna…due giorni di locali bevute e divertimenti. Non ci ho visto più, si è scatenata tutta la gelosia che nei suoi confronti non ho mai avuto. Ne abbiamo parlato mi ha tranquilizzato molto ma io non riesco a gestire questa situazione di forte gelosia. La cosa che più mi ha colpito è che le ragazze dei suoi amici, una anche moglie, sono per lo più tranquille e si fidano, perchè io no??? Eppure ero convintissima di fidarmi di lui. Un’ultima cosa: ammetto che questa condizione di gelosia ha in un certo senso rafforzato il mio sentimento per lui perchè ha dato un pò di sale a una situazione di molta serenità.


Claudia on 20 Aprile, 2013 at 10:32 #
    

Aggiungo anche che ho sempre pensato che lui sia molto coinvolto nella nostra relazione, in alcuni momenti più di quanto non lo sia stata io. Infine una cosa che trovo stranissima: la nostra relazione è basata sulla fiducia (nessuno dei due è mai stato eccessivamente geloso..io forse appena appena più che lui) e lui si stupisce delle scenate che io gli ho fatto e trova il viaggio in Spagna una cosa normalissima.
Io trovo, invece, assolutamente normale infastidirmi così tanto per questa situazione.


caterina.steri on 29 Aprile, 2013 at 14:59 #
    

Salve Claudia,
forse ciò che mi racconta in queste righe è dovuto ad un suo problema intrinseco e non ad uno oggettivo dovuto ad una carenza di coppia. Mi fa pensare ad una forma di controllo da parte sua o alla paura di essere abbandonata. Se non dovesse riuscire a risolvere da sola questa sua importante gelosia, sarebbe opportuno chiedere l’aiuto di un esperto.
Caterina Steri.


laura on 30 Aprile, 2013 at 10:49 #
    

salve
ho letto tutti i commenti delle persone affette da patologia della gelosia, io ho il problema che questa gelosia la subisco dal mio compagno….e non so piu come fare. lui mi opprime non posso frequentare le amiche perche ogni volta trova sempre il modo di litigare…non posso salutare quasi nessuno….e soprattutto mai con il bacio(in guancia)….e non parliamo poi del vestiario….premesso che non porto minigonne …pantaloncini e cose scollate, ma lui trova sempre qualcosa che non va…siamo anche a livelli che non posso mettere nemmeno dei colori che secondo lui attirano l’attenzione!!!!!lui diventa una bestia perde le staffe e mi insulta dicendo che a me piace farmi guardare….poi quando minaccio di lasciarlo lui allora per 10 minuti ammette che non riesce a controllarsi che e piu forte di lui e delle volte magari piange..tra l’altro vive in un piccolo paese e ora anche io vivo li…ho cercato di assecondarlo perche lo amo e anche lui mi ama e ne sono sicura….perche poi e’ una persona attenta dolce …..ma qesto problema della possessivita ci sta distruggendo …mi chiama milioni di volte al giorno e vuole sapere tutto….sono avvilita cosa posso fare per aiutarlo????chi subisce queste pressioni credetemi che si annienta. vorrei proprio salvare questo rapporto.


caterina.steri on 6 Maggio, 2013 at 09:45 #
    

Salve Laura,
mi spiace dirlo, ma sarebbe meglio che non concentrasse tutte le sue energie per aiutare il suo compagno (anche perchè mi pare che per farlo Lei abbia annullato se stessa e la sua vita sociale). Potrebbe invece iniziare a chiedersi cosa poter fare per aiutare se stessa a non essere più vittima di tanta gelosia. Le ha sicuramente provate tutte, ma in una relazione di vero amore, devono essere ASSOLUTAMENTE rispettati gli spazi personali di ognuno, la dignità e la libertà. Quella del suo compagno mi pare proprio una gelosia patologica, ma non sarà sicuramente Lei a risolvergliela rinunciando alla sua vita. Entrambi dovete farvi aiutare. Può iniziare rivolgendosi ad uno psicoterapeuta, ad esempio.


Helga on 25 Agosto, 2013 at 16:22 #
    

Sono una mamma di 43 anni con una figlia di 14 avuta da un precedente matrimonio e uno di 8 avuto dal mio attuale compagno con cui convivo da quasi 10 anni.
Vengo al dunque: la mia gelosia ossessiva e il terrore di essere abbandonata, che ha sempre contraddistinto il nostro rapporto, ultimamente ha assunto dimensioni davvero patologiche.
Il mio compagno ha sempre mostrato insofferenza nei confronti di questo mio atteggiamento ed e’ una vita che mi ripete che gli impedisco di vivere. Ma di fronte alla mia richiesta di farmi sentire più amata, fa spallucce asserendo di non esserne capace.
Nel frattempo io ho cominciato ad ingozzarmi di cibo di notte ed ho raggiunto un peso da persona obesa.
Le persone che mi stanno intorno tentano di rassicurarmi sui reali sentimenti del mio compagno che a quanto pare sono particolarmente evidenti. Ma io sono cieca, non vedo nulla ed in questo momento qualsiasi donna di aspetto mediamente gradevole rappresenta per me un nemico da allontanare dalla vita di mio marito.
Recentemente mi sono sottoposta ad una visita da uno specialista dell’alimentazione che mi ha fissato anche un appuntamento con uno psicoterapeuta.
Lei cosa mi consiglia?


caterina.steri on 26 Agosto, 2013 at 11:33 #
    

Buongiorno Helga,
sono pienamente d’accordo con il suo specialista. Il suo disturbo alimentare è sicuramente legato ad un forte disagio psicologico. Mi immagino una sua scarsa autostima che non le permette di vedere la realtà per come è realmente e che ogni giorno fomenta l’eccessiva gelosia e il bisogno di riempire il senso di vuoto e solitudine con il cibo.
Anche io Le consiglio assolutamente di rivolgersi ad uno psicoterapeuta. Il lavoro tra più specialisti e la sua volontà di guarire faranno tutto il resto.
Caterina Steri.


laura on 26 Agosto, 2013 at 18:15 #
    

salve Dottoressa sono laura ho 28 anni,credo di soffrire ormai da 3 anni di gelosia ossessiva dal quale vorrei uscire.sto con un ragazzo conosciuto in chat dal novembre del 2009 lui del nord io del sud ci siamo incontrati è nato l’amore subito peccato che lui aveva deciso un viaggio di 6 mesi all’estero che ha deciso di fare lo stesso anche avendo iniziato la storia con me subito a gennaio del 2010.non gli ho mai chiesto di non partire anche se non volevo,mi sono fidata ciecamente.continuavamo a sentirci sempre su skype tutti i giorni.all’estero si era iscritto in una scuola d’inglese dove ha conosciuto molta gente straniera che come lui erano li x imparare l’inglese.usciva sempre e organizzava feste e serate insieme ecc con loro tra cui uomini e donne.io mi sono sempre fidata di lui,non avevo il minimo dubbio che mi stesse prendendo in giro fino a quando mi arriva una mail su facebook in inglese che mi dice che il mio ragazzo mi tradiva la con una ragazza che era a scuola con lui e di andare a vedere le foto con lei su un link,e che mi tradiva anche con ragazze conosciute in singole occasioni e che le sere tante volte andava nei night club a vedere spogliarelliste.io le foto le ho viste di lui molto intimo con più donne e una foto in cui una ragazza scriveva ti amo a lui. ci sono rimasta malissimo,non erano esplicite xkè non c’erano baci ma erano davvero molto intime da far pensare che avesse qualcosa di più che sola amicizia.da quel punto ho iniziato ad avere incubi e mi si è scatenata la gelosia che in quel periodo tenevo solo per me ho creduto a lui che mi diceva che erano solo amiche ma che poi quando sono andata li da lui dopo 6 mesi di lontananza non sono più riuscita a controllare,dopo solo un mese che ero la sono esplosa,gli arrivavano messaggi da danne che gli chiedevano di vederle quando io non c’ero ecc.alcune di queste che mandavano questi messaggi me le ha fatte conoscere dato regolarmente uscivamo con loro e altri,ma gli chiedevano ugualmente di vederle quando io non c’ero.mi sono sentita una pagliaccio,sono diventata cosi ossessiva asfissiante controllavo e lo faccio ancora oggi tutto quello che fa e che nasconde ho sempre paura di perderlo xkè non sa controllarsi o xkè guarda x strada una più bella di me,mi faccio 1000 paranoie,mi ripete che mi ama in continuo ma che cosi non possiamo andare avanti.ora sta con me mi rispetta se ha a che fare con donne ma ho sempre paura che possa riaccadere che si possa avvicinare troppo.mi sento di poco valore se prima mi piacevo poco e ha detta dagli altri sono carina ora non faccio altro che paragonarmi a quelle delle foto e alle sue amiche di li e mi vedo orribile.scusi se ho scritto tanto ma mi sento caduta in una forte depressione oltre che essere gelosa ossessiva da quanto ho pianto e sofferto.vorrei solo riavere fiducia in lui cieca come l’avevo all’inizio non essere gelosa di nulla e sentirmi dinuovo bella x me e x lui.ps lui non riesce a capire xkè io ancora dopo 3anni ricordo quei fatti,le foto i messaggi e gli atteggiamenti che dice ha avuto per ingenuità e che è colpa di quelle non sua.mi domanda sempre xkè non mi vivo il presente fidandomi ma non so neanche io come posso fare dato ritengo quel che è successo li la causa del mio star male ed aver sempre paura


caterina.steri on 9 Settembre, 2013 at 18:00 #
    

Salve Laura,
è evidente che il suo dolore e la sua gelosia abbiano preso il controllo su di lei. Forse non ha risolto fino in fondo la questione delle foto viste tempo fa e questo non fa altro che fomentare il suo malessere.
Se non riesce a risolvere la situazione con il suo ragazzo, dovrebbe provare a farsi aiutare da un esperto. Emerge dalle sue parole anche una scarsa autostima e poca fiducia in se stessa che non fanno altro che accrescere il problema.
Le consiglio vivamente di lavorare su questi aspetti e, se necessario su altri, assieme ad un terapeuta con il quale affrontare tutti i suoi problemi.
Grazie,
Caterina.


Silvia on 27 Settembre, 2013 at 00:48 #
    

Buonasera dottoressa,sono Silvia e ho 21 anni. Sto con il mio ragazzo da 5 anni..ci siamo conosciuti quando eravamo ancora due bambini..in questi anni lui con me è sempre stato il ragazzo perfetto,quello che ogni ragazza vorrebbe avere al suo fianco. Da 3 mesi abbiamo molto legato con una coppia di amici e il mio ragazzo ha legato anche con la ragazza….fin qui nessun problema se non fosse che dopo le vacanze passate insieme lui un giorno mi ha fatto notare una mia mancanza nei suoi confronti sottolineando che LEI lo avrebbe fatto per il suo ragazzo..da li è scattato qualcosa nella mia testa e non riesco più a smettere di pensare male e di vedere negativo in ogni cosa che fa..la cosa che mi fa imbestialire è che lui insiste nel dire che ci tiene a coltivare questa amicizia con lei perchè la ritiene una buona amica(anche per me lo è ) ma non capisce che così mi fa solo del male..passiamo il nostro tempo a litigare e io sto male,quando viene fuori il discorso mi viene la nausea e mi sento tradita..mi sembra che stia andando tutto a rotoli..che lui non mi ami più,non mi desideri più..lui dice che sono tutti film che mi faccio nella mia mente ma io non so più cosa pensare..mi aiuti per favore,mi dia un consiglio..
La ringrazio
Silvia


caterina.steri on 30 Settembre, 2013 at 11:43 #
    

Salve Silvia,
ho l’impressione che la tua paura di perderlo offuschi tutto il resto e non ti aiuti a ragionare in modo più obiettivo. Forse il primo passo da fare è capire se i tuoi timori derivano da un concreto pericolo o se dovuti ad una tua insicurezza di base che è emersa non appena il tuo ragazzo ha fatto qualcosa di diverso rispetto alla situazione abituale. Siete molto giovani e per andare avanti nella relazione avete bisogno di imparare ad affrontare serenamente i cambiamenti e l’interazione con altre persone.
Una volta che avrai capito la natura della tua paura dovrai imparare a gestirla. Se non dovessi riuscire a farlo da sola puoi sempre chiedere l’aiuto di un esperto.
Caterina.


melissa on 5 Gennaio, 2014 at 01:32 #
    

Salve dottoressa,
Sono una ragazza di 21 anni e sto con il mio ragazzo da 4 anni.
Purtroppo la nostra relazione non è semplice perché abitiamo
Abbastanza lontani, ci vediamo solo nel week end.
Sono sempre stata una ragazza gelosa, purtroppo con lui spesso
E volentieri. . Non ho mai mostrato la mia gelosia a lui, solo
Leggermente, ma dentro esplodevo, proprio perché non volevo
Litigare e rischiare di perderlo. Ultimamente è diventata insostenibile
Questa mia gelosia . È un bravo ragazzo e non mi ha mai tradita
E non lo penso, solo che ha una compagnia con molte donne
E mi rode troppo quando esce con loro e io non ci sono.
Non è mancanza di fiducia solo che fa un pò lo stupido
Con loro… che devo fare??
La ringrazio.


melissa on 5 Gennaio, 2014 at 01:42 #
    

Sempre melissa
P.s. anche quando nomina il nome di una ragazza del gruppo o addirittura
Le dà un nomignolo ho lo stomaco in subbuglio. .. è pazzesco
Perché so che lui non fa nulla di male perché anche io con i miei
Amici micomporto cosi …
Non capisco perchè devo stare cosi male..
Sto male quando mi racconta della serata o addirittura
Quando vedo una foto di lui insieme a loro ad una festa.
Grazie in anticipo.


caterina.steri on 7 Gennaio, 2014 at 11:43 #
    

Salve Melissa,
forse la tua eccessiva gelosia è dovuta ad una tua scarsa autostima che non ti permette di credere che lui voglia stare solo con te. Naturalmente la mia può essere solo un’ipotesi. L’eccessiva gelosia può essere sintomo di tante cose, quindi ti consiglio vivamente di parlare a tu per tu con un esperto che ti possa aiutare a risolverla.
Buon anno.
Caterina.


Rino on 18 Febbraio, 2014 at 15:17 #
    

Gentile dott.ssa Steri,
volevo chiederle un consiglio. Mi Chiamo Rino, ho 32 anni e da 14 mesi sono single dopo aver chiuso una storia importante durata 8 anni. In questi 14 mesi sono stato con molte donne, 5 per l’esattezza, senza mai riuscire ad innamorarmi. Ho chiuso i rapporti "di coppia" con queste persone tuttavia lasciando aperte delle bellissime amicizie venutesi a creare. Da un mese e qualche giorno frequento una donna che sembrerebbe avermi "riaperto il cuore", tuttavia mi sento fortemente oppresso dalla sua forte gelosia. Domande incessanti sul mio passato e discussioni assurde se ricevo telefonate da parte delle mie amiche sono da contorno a parole veramente brutte dette sul mio conto (costruisce spesso castelli di sabbia intimandomi relazioni con persone che mi limito a sentire al telefono semplicemente per sapere come stanno e cosa stanno facendo, in maniera molto disinteressata). L’apoteosi è stata (sono un ballerino di salsa e bachata) quando in un locale sono stato vittima di una scenata di gelosia per aver ballato con un amica che conosco da 25 anni (e c’era anche il fidanzato di quest’ultima) una salsa.
Voglio bene a questa ragazza ma non sono certo che sia giusto per me tagliare con i miei amici ed amiche. Vorrei capire come comportarmi, anche perchè allo stato attuale delle cose sono molto confuso e se le dico "forse è il caso di conoscerci meglio" prima di intraprendere un rapporto di fidanzamento vero ricevo risposte del tipo "dici così per sentirti libero di spassartela con quelle t…. delle tue amiche".
Vorrei aiutarmi a comprendere ed a capire come comportarmi, le ho detto anche di focalizzare la sua gelosia e di rivolgersi ad un terapeuta ma lei mi risponde che il mio sentirmi con le amiche è una mancanza di rispetto nei suoi confronti (ciò perchè ricevetti una telefonata all’una di notte e lei era con me, una mia amica aveva bisogno di uno sfogo dopo aver litigato col ragazzo. Da quella sera son cominciati i problemi e le ossessioni anche se è stato un caso eccezionale e non è mai più successo, adesso se mi squilla il telefono ho paura di rispondere se c’è lei… E lei crede che lo faccio perchè voglio nascondere qualcosa).

Grazie mille.


caterina.steri on 22 Febbraio, 2014 at 18:23 #
    

Salve Rino,
chiudere le proprie relazioni sociali per concentrarsi solo su un rapporto non va per niente bene. Se la sua ragazza non vuole affrontare la sua gelosia, nonostante sia infondata, e Lei è convinto di non mancarle mai di rispetto, forse dovrebbe chiedersi quanto sia alto il costo di questa relazione. Parlare a cuore aperto con lei e trasmetterle i suoi dubbi potrebbe aiutarla a ragionare e a chiedere l’aiuto di un terapeuta per sconfiggere la sua soffocante gelosia. Se non dovesse ammettere di avere un problema, potrebbe invece chiedere Lei un consulto di persona con un esperto per cercare di gestire la confusione che ora potrebbe generarle solo ulteriori problemi.


Marghe on 11 Marzo, 2014 at 13:22 #
    

Gentile dott.Steri
sono una ragazza di 28 anni e da due anni sono fidanzata con un ragazzo di qualche anno piu’ giovane !!! E’ un ragazzo davvero dolcissimo , ma sono davvero gelosa anche se lui non mi da’ mai motivo.
Cerco di parlare con lui della mia gelosia anche perche’ purtroppo ci rovina alcuni bei momenti e lui cerca di fare ogni cosa per non alimentarla ma dice che probabilmente sono io a non amarlo e ad essere insicura del nostro rapporto.
Pensi che nel nostro gruppo di amici c’e’ una ragazza che lui ha frequentato per poco tempo perche’ la trovava molto carina fisicamente ma dopo pochissimo l’ha mollata perche’ e’ stupida. Per me questa ragazza e’ un’ossessione ! Ogni volta che usciamo insieme io controllo se lui con lo sguardo la guarda!lui non la nomina nemmeno sono io che lo assillo di domande su lei .L’altro giorno gli ho chiesto se gli piaceva ancora fisicamente e lui ha detto che la trova una bella ragazza ma non gli piace perche’ lui ama me. Mi sono incavolata da morire perche’ volevo dicesse che e’ un cesso, lui con calma mi ha spiegato che dire che una ragazza e’ carina non significa tradimento . Pensi che per rassicurarmi mi ha detto che se voglio possiamo pure cambiare comitiva ma io ho detto che sono io che devo cambiare atteggiamento perche’ oggi e’ lei la mia ossessione domani sara’ un’altra.
Voglio sinceramente cambiare non voglio stare male eppure sono abbastanza sicura di me ho una vita affettiva e lavorativa molto soddisfacente , da cosa dipende tutta questa gelosia????


caterina.steri on 17 Marzo, 2014 at 10:30 #
    

Salve Marghe,
la tua gelosia potrebbe dipendere da tante cose, forse da altri tipi di insicurezze che in modo subdolo e senza che tu ti renda conto, la alimentano.
Non posso dare in questo momento una risposta certa, posso però dirti, se davvero hai il desiderio di risolvere questa tua ossessione di rivolgerti ad un esperto e lavorarci insieme. Hai ragione tu a dire che un domani la tua ossessione potrebbe diventare altro se non la superi in modo efficiente.


CLARA on 19 Marzo, 2014 at 22:54 #
    

Salve Dott.ssa,
mi chiamo Clara, ho 38 anni e da 8 mesi frequento un ragazzo, un “bel” ragazzo di 37 anni del quale sono molto gelosa.
Lui ha avuto varie esperienze adolescenziali fino a che, a 27 anni circa, si innamora per la prima volta di una ragazza. La storia prosegue per 4 anni fino a che, come spesso capita, l’amore finisce e il rapporto si è dissolto. Ma a quanto pare, a detta sua, non per lui..che rimane per almeno due anni nella depressione di chi vede sfumare il rapporto che credeva quello definitivo, quello che lo avrebbe finalmente portato ad avere una famiglia. Nel corso di questi due anni lei trova un altro( si sposerà successivamente e avrà un figlio) e dal quel momento lui comincia a guardarsi nuovamente intorno ma per i successivi 3 anni, seppur cercandola, non riesce a trovare una nuova compagna. Conoscendo me, mi dice di aver finalmente trovato ciò che ha sempre desiderato in una donna e di amarmi sinceramente.
E’ un ragazzo molto sensibile, dolce e sincero. Non avrei motivo di dubitare o sospettare di lui. Tuttavia,nonostante quando gli ho parlato di questa mia “ossessione” mi abbia rassicurato e detto che non gli importa più nulla del passato, questa ex dei famosi 4 anni per me è davvero un ossessione e si materializza continuamente nei miei pensieri.
Ho la convinzione che lui non abbia mai smesso “davvero” di amarla se non per “causa di forza maggiore” dovuta al fatto che lei abbia trovato felicità con un altro uomo.
Io amo questo ragazzo, ricambio i suoi sentimenti e sento che stiamo bene. Ma di più sento la necessità di liberarmi da questa ossessione..”forse” infondata?


caterina.steri on 25 Marzo, 2014 at 09:27 #
    

Buongiorno Clara,
non so quanto i suoi dubbi siano infondati, esiste comunque un’ossessione che invalida il suo benessere e la sua relazione. Sarebbe bene che ne parlasse con un esperto per capire veramente la sua origine e gestirla. O per trovare un metodo di comunicazione con il suo compagno che possa portare ad un maggiore clima di fiducia e serenità.
Buona giornata,
C. S.


caterina.steri on 7 Aprile, 2014 at 17:05 #
    

Salve Alessandra,
forse dovresti smetterla di lottare con te stessa e la tua irrazionale gelosia ed iniziare ad affrontarla, facendoti aiutare da un esperto che ti aiuti a guardarti dentro e capire quali siano le sue radici. Spesso la gelosia patologica nasconde diversi tipi di problematiche, ad esempio una scarsa autostima o una paura di essere abbandonati. Se riuscissi a gestire le tue problematiche di fondo, sono certa che riusciresti anche a risolvere la tua gelosia.
Buon pomeriggio,
Caterina Steri.


barbara on 9 Aprile, 2014 at 15:11 #
    

Ciao dottoressa ho 26 anni e si sono gelosa del mio boy si è vero che io mi sento insicura e nemmeno tanto bella anche se x lui sono stupenda e qnd me lo dice sono al settimo cielo però tutto crolla qnd vede una ragazza subito la guarda e a volte si gira gli ho parlato pianto anche se meno ma lo fa sempre..


jasmine on 4 Maggio, 2014 at 12:41 #
    

Salve dottoressa sono una ragazza di 20 anni. Sto con un ragazzo da due anni e nel primo anno che stavamo insieme lui mi ha tradita. Io lo volevo troppo e l’ho perdonato. Da la in poi è cambiato. Ho ricevuto più attenzioni. Solo che il primo periodo andava tutto bene ma adesso sto gelosa. Ho paura di un suo secondo tradimento e lui non accetta il fatto che io sia molto gelosa. Forse è la paura di perderlo o forse non ho piu fiducia in lui. Non so come uscirne.


caterina.steri on 7 Maggio, 2014 at 09:27 #
    

Buongiorno Jasmine,
le tue ipotesi potrebbero essere vere. Rafforzare la tua autostima ti aiuterebbe a volerti più bene, ad apprezzarti e ad essere più sicura di te e di ciò che ti sta attorno. Forse potresti iniziare da quì. So che da soli non è facile, meglio prendere in considerazione la possibilità di farsi aiutare.
Ti auguro una buona giornata.
CS.


Stefania on 22 Agosto, 2014 at 11:22 #
    

Buongiorno dottoressa,
sono una ragazza di 28 anni. Ho un problema con me stessa e con il mio compagno; lui è sempre stato abbastanza geloso di me, ma ultimamente è peggiorato, crede continuamente che lo tradisca. Io a volte mi trovo a dover omettere certe informazioni per evitare di farlo star male inultilmente o per evitare delle dicussioni inutili. Partendo ad esempio dalle amicizie maschili su facebook ecc.. che per me non indicano assolutamente che voglio tradirlo con qualcuno!! anzi.. io lo amo moltissimo e in 10 anni che stiamo insieme, di cui 3 di convivenza, non l’ho mai tradito e gli sono sempre stata vicina nonostante non abbia avuto neanch’io una vita facile. Ora devo andare per lavoro in viaggio all’estero x circa 2 giorni con un collega, e purtroppo sono stata costretta a farlo a causa di un’emergenza. Mi sto facendo mille problemi perchè sono tranquilla e vorrei che lui si fidasse di me perchè non ho alcuna intenzione di tradirlo anzi! sto male per il fatto di essere lontana da lui. E perchè tutto questo lo fa stare male. Vorrei avere un rapporto più libero e aperto ma tutte le volte che provo ad affrontare l’argomento litighiamo. Tra l’altro ha anche conosciuto questo collega. Non so davvero come fare, sono in una lotta continua con me stessa.. sto addirittura pensando di cambiare lavoro nonostante tutto.
grazie per l’aiuto,
Saluti


caterina.steri on 25 Agosto, 2014 at 12:44 #
    

Salve Stefania,
ha mai pensato di richiedere una consulenza psicologica, anche con il suo compagno, per cercare uno spazio neutro da cui iniziare a comunicare in modo costruttivo? Poi sarà l’esperto a decidere se proporvi un percorso più approfondito insieme o separatamente.
Dalle sue parole, immagino un rapporto limitante che potrà portare ad ulteriori malesseri, quindi mi pare il caso di creare nuovi equilibri per entrambi e per la coppia. Se il suo compagno non dovesse accettare, può iniziare comunque lei.
Grazie per avermi scritto,
Caterina Steri.


elena on 4 Settembre, 2014 at 18:30 #
    

Buona sera dott.ssa,
Sono una donna di 36 anni e ho un problema molto serio di gelosia per la ex del mio compagno.
Premetto che abitiamo a 250 Km di distanza e lui ha un’ attività con la sua ex, con la quale mi ha detto fin da subito di voler rimanere amico, per via della loro attività ma soprattutto perchè le vuole molto bene, visto che han condiviso insieme 10 anni e mesi interi di viaggi insieme.
All’inizio non ero patologicamente gelosa, anche se sentivo la sua presenza continua: la sua foto sul cellulare del mio ex, il suo nome sul campanello di casa e sulla cassetta delle lettere, ed le continue chiamate e messaggi per via della loro attività, loro foto a casa di amici a loro comuni.
Lei è anche molto bella e a suo dire molto dolce.
Quando mi sono accorta che la mia gelosia iniziava a crearmi crisi di panico, ansia e rabbia ( una sera sono usciti con amici e dall’una del pomeriggio non ho più avuto sue notizie fino al giorno successivo alle ore 9)ho chiesto a lui se poteva rilevare la sua quota e mandarla via.
Mi ha risposto che non era questa la soluzione al mio problema,piuttosto sarebbe disposto a cambiare paese andare a vivere all’estero.
So che le mie richieste sono eccessive, ma lui quando si parla della sue ex entra sulla difensiva.
Sono sicura che mi ami molto e cerca di starmi in tutti i modi vicino, ma il mio problema è che non voglio più la mia ex nella nostra vita, non voglio dover gareggiare su tutto nè mettermi in competizione.
Sono disposta a seguire un percorso di psicoterapia perchè riconosco il mio problema ossessivo…ma la mia domanda è se la sua ex continua ad esserci ho speranze?
Ho letto casi di gelosia per il passato ma il mio oltre che passato è purtroppo presente e sarà futuro…


elena on 4 Settembre, 2014 at 18:41 #
    

scusi sono ancora io, ma ho scritto male intendevo dire la foto della sua ex sul suo cellulare e aggiungo che sul mio nome invece non compariva alcuna foto.
Appena gliel’ho fatto notare ha fatto sparire la foto della sua ex e ha messo la nostra.
Grazie per qualsiasi aiuto lei possa offrirmi.


caterina.steri on 8 Settembre, 2014 at 18:07 #
    

Cara Elena,
mi fa piacere che sia disposta a lavorare su di sè. Una psicoterapia potrebbe aiutarla a cambiare prospettiva su diversi punti. Certo è che deve chiedersi se è disposta a stare in questa situazione a lungo e quale sia il prezzo da pagare.
Mi chiedo a quale tipo di speranze si riferisca con la sua domanda?
CS.


elena on 9 Settembre, 2014 at 08:39 #
    

Buon giorno dottoressa la ringrazio per avermi risposto.
La speranza a cui mi riferisco e’ se un giorno riusciro’ ad accettare la sua ex senza stare a tormentarmi e fare continui confronti tra me e lei.
Mi capita spesso quando sono dal mio compagno di scappare letteralmente via da casa sua, quando so che la sua ex è a lavoro a 200mt dal nostro letto.
Il mio compagno mi chiede di continuo come potrebbe aiutarmi…ma le mie richieste sono assurde..non si puo’ mandarla via sono soci e ormai solo amici.
Per me è veramente dura come situazione.

Grazie.


giulia on 22 Settembre, 2014 at 17:58 #
    

Buona sera dott.ssa,
Sono una ragazza di 24 anni e ho un problema molto serio di gelosia infatti ha rovinato molti dei miei rapporti passati. per quanto riguarda il mio attuale ragazzo il problema più grosso sone le amiche. premetto che frequento un ragazzo molto più grande di me di circa quarant’ anni, molto dolce e premuroso ma decisamente pieno di amiche, ad una di queste addirittura è arrivato a pagarle la scuola di suo figlio perchè lei in quel momento non poteva. il problema è che io non riesco a gestire tutte queste sue carissime amiche con cui esce senza di me, che accompagna alle visite perchè magari vanno nello stesso posto e tutto il resto. diciamo che lui non aiuta molto perchè pur avendo chiesto se volevo conoscerle ha anche ammesso che non si sentiva pronto a presentarmele. ora come ora questa situazione mi sta facendo impazzire, io so che non posso pretendere che lui non le veda più, ma non so davvero come gestire la situazione. grazie mille


caterina.steri on 26 Settembre, 2014 at 10:00 #
    

Cara Giulia,
non sono io a doverti dire come gestire la situazione, certo è che se stai così male e fino ad ora non hai trovato una via d’uscita efficace, potresti chiedere l’aiuto di un professionista in modo tale da scoprire strade diverse a quelle che hai intrapreso fino ad oggi. A volte basta un semplice cambio di prospettiva per arrivare al risultato più adatto al proprio caso.
Ti auguro una buona giornata. CS.


Beatrice on 28 Ottobre, 2014 at 19:14 #
    

Salve, sono Beatrice e ho 21 anni. Sto insieme al mio moroso da 1 anno e mezzo, stiamo bene insieme solo che io sono troppo gelosa. Lui studia in un’altra città e mi fa impazzire l’idea che abbia delle amiche con cui si vede. Io so benissimo perchè sono gelosa, in passato ho avuto una relazione dove sono stata tradita e questo mi ha portato alla gelosia. Ne ho parlato con il mio attuale moroso e lui ha detto che non mi devo preoccupare perchè lui non è come l’altro, ha ragione e questo io lo so benissimo. Solo che quando mi dice che si è visto con una sua amica mi fa impazzire; sono arrivata anche al punto di guardargli i messaggi nel cellulare. Non voglio perderlo per queste mie idee sciocche. Cosa posso fare?
La ringrazio.
Beatrice


Giorgia on 22 Giugno, 2015 at 11:27 #
    

Salve, sono una ragazza di 18 anni ho una relazione da circa 1 anno e 3 mesi.. ho dei problemi con lui. È molto geloso e non vuole che esco con una mia amica perché non si fida di lei ( la conosco da quando ero piccola). È successo che questa mia amica ha tradito il ragazzo ma infine lui la perdonata dopo mesi( lei sa di aver sbagliato e ha fatto di tutto per farsi perdonare). lui ha paura che mi manderà nella brutta strada. Insomma è una ragazza bellissima e lui ha anche paura che se i ragazzi la guardano, guarderanno anche me! Non vuole nemmeno che esco con il mio migliore amico per paura di perdermi. Siamo gelosi entrambi.. litighiamo spesso.. ci vediamo solo il fine settimana perché lavora lontano. Non esco molto per causa sua. Piango quasi tutti i giorni ma non lo voglio perdere. Dice che in una relazione se lui non vuole che faccio una cosa perché gli da dastidio, io non la devo fare! O viceversa. È peggiorato dall anno scorso. Adesso mi sto ribellando facendogli capire che mi sto stancando della sua ossessività ma lui continua e ricontinua con la sua ipotesi. Ci sta male un sacco quando gli disubbedisco. Mi sembra di essere la sua cagnolina.. non vuole anche se chiacchiero con un amico visto per strada.. fa da matti e mi incolpa. Cosa devo fare? So che mi ama e dice che ha fiducia. Non voglio perderlo e sento che da un lato mi sono stancata.. litighiamo quasi sempre della stessa cosa a volte ci diciamo parole pesanti. Non viene mai da me, ma io da lui.. I miei genitori sono stanchi che ci soffro. La sua migliore amica fa la stessa cosa con il ragazzo e lui mi prende esempio da lei e si confida con lei. NON LO VOGLIO PERDERE ED HO PIÙ PAURA CHE LUI PERDE ME! Cosa devo fare? Attendo con una risposta, grazie e buona giornata!


caterina.steri on 13 Luglio, 2015 at 09:46 #
    

Buongiorno Giorgia,
sa davvero il tuo ragazzo si fidasse di te non tenterebbe di tenerti chiusa in casa come una sua proprietà. Inoltre l’amore vero è quello che si basa, oltre che sulla fiducia, anche sul rispetto degli spazi individuali. Potresti partire da questo per fare un vero bilancio della situazione. Penso che, vista la sofferenza che dura da troppo, dovresti farti aiutare da un esperto per cercare di trovare nuove soluzioni alla tua situazione. Non sempre da soli riusciamo a farlo, sopratutto perchè ci viene da ripetere sempre le stesse dinamiche e per forza arriviamo ad ottenere gli stessi risultati. Con una persone che ti aiuta a vedere con punti di vista diversi potrebbe aprirsi un mondo nuovo per te.
Caterina Steri.


Sarah on 26 Agosto, 2015 at 23:04 #
    

Salve da un po di tempo a questa parte sto riscontrando questo tipo di comportamento ( gelosia ossessiva ).
Da quando conosco il mio ragazzo fino ad adesso avevo una leggerissima gelosia , ma adesso la percepisco sempre di piu.
Il problema è che lo vedo un pochino piu cambiato, non mi cerca piu come prima , dice che penso male , e che alla fine se non ci sentiamo per tutto il giorno non fa nulla,alla fine devo sapere che mi ama .
Da un po di tempo è ripreso ad uscire e a svagarsi con amici, poi la verità di certo non la so in fondo, ma mi sento come se io fossi sola e abbandonata, in pratica lui vuole ma non da nulla, e io mi sento succube di lui, perche gli voglio un casino di bene visto che ha sei anni che siamo fidanzati.
Come posso aiutarmi io stessa in tutta questa situazione ???


caterina.steri on 25 Settembre, 2015 at 11:47 #
    

Salve Sarah,
mi viene da pensare che, se fino ad ora non sei riuscita a risolvere da sola il tuo problema, abbia bisogno di un aiuto professionale che ti aiuti a vedere e a gestire la situazione in modo più oggettivo. Spesso non ci si rende conto che non troviamo mai una soluzione ai problemi perchè tendiamo a ripetere sempre le stesse dinamiche comportamentali o per mancanza di lucidità.
Caterina Steri.


Ilaria on 28 Gennaio, 2016 at 16:44 #
    

Buongiorno. Scrivo qui per fare una considerazione personale: sicuramente sono gelosa molto più della norma, ma il punto è che…non lo ritengo sbagliato. Non lo ritengo un difetto, anzi, lo ritengo un pregio, così come quando lo riscontro in altre persone. A mio parere, è sbagliato auto-obbligarsi a non essere gelosi: è un sentimento forte, irrazionale, ma soprattutto istintivo. A me invece sembra che la società ci voglia inculcare che così non va bene, che quelli come noi sono “sbagliati”. Perché? Per quieto vivere. Perché la società ha bisogno che nn vi siano limitazioni a livello mentale per i più disparati motivi. Se non vai bene secondo lo standard, sei sbagliato. Io invece vedo che un sacco di fidanzate che si fanno prendere per i fondelli da morosi che continuano a commentare pesantemente i fondoschiena di quelle che passano, ridendo imbarazzate perché, ebbene sì, a loro da fastidio, ma per “quieto vivere” devono stare zitte, altrimenti passano per le gelose psicopatiche. Questo francamente mi pare ridicolo. Sinceramente poco mi importa di restar da sola, meglio sola che con un uomo che si permette di mancarmi di rispetto o di fare il “pacioso” con tutte. Anche il mio ragazzo mi fa presente di essere troppo rigida, ma razionalmente parlando mi chiedo: come potrei cambiare se non credo sia un atteggiamento sbagliato? Come potrei cambiare se preferisco conservare la mia integrità, invece che piegarmi ad una società per certi versi è rimasta maschilista? Lei dice che parte del “procedimento” è riconoscere il problema. Ma io non lo vedo come un problema, anzi, come una virtù da conservare a qualsiasi costo. E vedo le persone che predicano altro come “serve” di una società, rispetto alla quale si limitano a ripetere quello che gli è stato propinato. Non voglio offendere, ci mancherebbe. Mi chiedo soltanto se esiste qualcuno che potrebbe farmi cambiare idea, nonostante le premesse… buona giornata.


Sara on 5 Marzo, 2016 at 13:09 #
    

Salve, sono sara ho 21 anni e sono due anni e mezzo che ho una relazione con un ragazzo di 20 e un anno e mezzo ho convissuto con questo ragazzo.. All’inizio eravamo entrambi gelosi ma ci accettavamo così fino a che è diventata una convivenza monotona non si usciva più si stava sempre in casa a guardare la TV anche quando io proponevo di uscire lui non aveva mai voglia, si litigava spesso e volentieri in modo brusco e anche senza rispetto volavano parole pesanti,ad un semplice ritardo si presentavano domande come:dove sei stato? perché? Perché mi scrivi e cerchi poco? Mi sono accorta che per me era diventata una gelosia ossessiva! il 31 gennaio ho fatto un incidente e così sono stata costretta a letto e ancora lo sono da quel giorno cambia tutto lui sempre nervoso anche nelle faccende di casa era svogliato molto meno presente nei miei confronti anche se io manifestavo a lui la voglia e il bisogno del suo affetto ;così passa un mese e le cose non cambiano anche se avendogliene parlato lui diceva a me che mi desiderava tanto che mi amava e che non voleva mandare tutto a p*****e perche questa relazione l’aveva desiderata tanto e che sarebbe cambiato;allora io cerco di credere alle sue parole ma il suo comportamento non cambia lo vedo assente, allora dopo una- due settimane decido di dirgli che sarei andata via perché vivere in quello stato per me era diventato oramai impossibile,lui dopo pochi giorni mi afferma che pensa anche lui che sia meglio allontanarci allora non perdo tempo preparo le mie cose e per una settimana passo del tempo a casa di mia sorella e in quei giorni lui passava a salutarmi non c’era un giorno che anche per caso non ci incontravamo il penultimo giorno passato lì,in lacrime entrambi dopo abbracci e belle parole finiamo per fare l’amore sentendoci entravi coinvolti come non succedeva da tempo e dopo un ti amo da parte sua non ho più smesso di pensare a lui..un giorno dopo mi trasferisco ad un ora di distanza da lui,da mia madre.. Da quel giorno è passata solo una settimana e anche se lui mi cerca e dice di voler recuperare il rapporto è iniziare da zero io mi sento troppo angosciata anche perché so da lui che esce tutte le sere mentre prima quando ero io a chiederglielo la risposta era sempre no,penso a cosa fa dove va con chi sta se incontra qualcuna che le può interessare o qualche vecchia fiamma mi faccio mille film in testa,anche perché non ci sentiamo più di tanto quando lui esce se non quando lavora qualche messaggino o quando è a casa..Non mi do pace e ne soffro..non so come sia giusto comportarmi.. Ho bisogno di aiuto…


caterina.steri on 7 Marzo, 2016 at 15:39 #
    

Buongiorno Sara,
considerato che non riesce a trovare da sola una soluzione, perchè non prende in considerazione l’idea di farsi aiutare concretamente da uno psicoterapeuta a lei vicino, per cercare di avere una visione più obiettiva della situazione e ricercare di conseguenza una soluzione adatta a lei e al suo benessere? La gelosia ossessiva è spesso sintomo di insicurezza e scarsa autostima, sta a lei cercare di risollevarla per poter vivere liberamente e serenamente le relazioni.
Grazie per aver scritto in questo blog,
Caterina Steri.


Federica on 7 Aprile, 2016 at 02:03 #
    

Buonasera,
Sono una ragazza di 21 anni poco fiduciosa di se e con poca autostima. Sono fidanzata da 2 anni e a causa delle mie insicurezze il mio fidanzato si è sempre più limitato nell’uscire con gli amici o avere semplici dialoghi con le ragazze. Io non gli ho mai chiesto ciò esplicitamente, ma lui vedendomi star male in certe situazioni ha iniziato ad evitarle. Ora però si sente in gabbia e vuole poter fare ciò che vuole (ovviamente sempre nel rispetto dell’altro), anche perché io ho sempre avuto la libertà che desideravo.
Da qualche mese esce con gli amici e fa la vita che ha sempre fatto senza restrizioni. Per questo la relazione è migliorata e sembra addirittura amarmi di più, non mi fa mancare davvero nulla.
L’unico scoglio è questa sua amica con la quale a breve uscirà. L’amica era anche mia amica,entrambi gli siamo stati vicini per tante cose. Io sono sempre stata gelosa della loro amicizia, forse dovuto anche al fatto che prima di fidanzarci per farmi ingelosire faceva un minimo il “simpaticone” con lei. Be, lei non ha mai rispettato la mia gelosia (penso perché la reputasse insensata senza accorgersene) e col passare del tempo io e lei ci siamo allontanate. Insomma anche il mio fidanzato e lei si sono allontanati, ma lei ogni tanto si fa sempre sentire con lui e spesso chiede di me.
Be sostanzialmente lei (che comunque convive col fidanzato) gli ha chiesto di vedersi, e dopo vari rimandi.. dopodomani dovrebbero vedersi. Lui mi ha chiesto spesso di aggregarmi a loro che è solo contento, ma non me la sento. Pensarli soli però è una cosa che mi manda su tutte le furie perché se razionalmente penso che è giusto che si vedano dato che sono amici e se si sono allontanati è a causa mia e quindi non è giusto, dall’altra penso che però il mio fidanzato sapendo che a me questa cosa fa male non dovrebbe vederla. Ciò però comporterebbe un soffocarlo nuovamente. Ammetto che sarei gelosa se uscisse con qualsiasi altra ragazza e spesso se nel gruppo di amici ci sono altre ragazze sto male. Il solo pensiero che abbia feeling con un’altra mi manda in bestia. Nonostante io so che lui non mi tradire be mai.
Non so davvero come migliorarmi


caterina.steri on 8 Aprile, 2016 at 08:17 #
    

Cara Federica,
forse il modo giusto è quello di acquisire più fiducia in te stessa e aumentare la tua autostima. A volte ci sentiamo minacciati dagli altri perchè sentiamo di essere troppo deboli per affrontarli. Quando invece diventiamo più forti e fiduciosi, gli altri ci spaventano meno.
Ci sono tanti modi per prendersi cura di se e diventare più forti, qualora non dovessi riuscire da sola, potresti comunque chiedere l’aiuto di un esperto. C.S.


vale on 26 Aprile, 2016 at 16:02 #
    

Salve dottoressa, io ammetto di essere una persona molto gelosa…mi capita che appena inizio a provare interesse per un ragazzo divento gelosa..inizio ad indagare che ragazze conosce e che rapporto ha con loro poi non essendo capace di mentire lo espongo molto all’altra persona e si litiga spesso…
Attualmente frequento da pochi mesi un ragazzo e la mia gelosia ha già preso il sopravvento…sono fortunata perché gli amici che ha sono uomini e al massimo ci sono le fidanzate Ma il problema si presenta a lavoro…e’ a contatto con quasi tutte donne e soprattutto in pausa pranzo la passa con ragazze giovani…della sua età o poco più giovani…io mi rodo il fegato pensare che lui ogni giorno passa del tempo con loro anche perché mi racconta che parlano un po’ di tutto…hanno un gruppo what app e a volte organizzano di uscire…gli e ne ho parlato e mi ha detto che cercherà di evitare di dare confidenza e di uscire la sera
.ma mi chiedo se queste erano le sue abitudini fino a un mese fa…sara facile per lui cambiare? E poi resta il problema delle pause…sono anche belle ragazze e oche ..
Sono gelosissima ma mi dispiace mettere fine a una possibile storia perché per tutto il resto mi piace e mi sento voluta bene..
Aiuto! Soprattutto le chiedo come fare per farsi aiutare dalle asl? In un percorso di psicoterapia?
Grazie
P.s io ho 27 anni lui 25


caterina.steri on 29 Aprile, 2016 at 09:13 #
    

Buongiorno Vale,
ha pensato alla possibilità che non sia lui a dover cambiare ma tu, in modo tale da sconfiggere la tua gelosia e poter vivere serenamente le relazioni? Non si può obbligare una persona ad isolarsi dalle altre a causa delle nostre insicurezze. In questo modo la relazione è destinata a fallire.
Per farsi aiutare dagli operatori Asl si rivolga direttamente al suo medico di base che saprà indirizzarla in modo giusto.
Buona giornata,
Caterina Steri.


Ilaria on 27 Luglio, 2016 at 17:00 #
    

Buongiorno professoressa. Non so se il mio commento sia stato ignorato volutamente o meno, ma talvolta torno qui giusto per vedere se effettivamente questo blog viene portato avanti o meno, e cosí solo oggi ho realizzato che, fortunatamente, il blog esiste ancora. XD Pertanto volevo chiederle un parere obiettivo di una persona che fa il suo mestiere, e che pertanto a maggior ragione dovrebbe risultare essere priva di inutili pregiudizi. Pertanto mi chiedevo se lei avesse gentilmente voglia e tempo di rileggere il post del 28 Gennaio. La domanda finale é: lei si é mai interrogata il merito al fatto che, probabilmente, questa "predicazione" dell’assoluta necessità di considerare la gelosia come una delle aberrazioni della nostra società moderna, forse, cela al suo interno più una necessità sociale e "di quieto vivere" piuttosto che un effettivo giudizio di "anormalitá", a maggior ragione considerando che chiunque nella sua vita é o é stato geloso? Non é forse questo un chiaro indice di "normalità" del fenomeno? Soprattutto considerando che nessuno ci insegna ad essere gelosi. Ma se il fenomeno é "normale"… perché cercare di reprimerlo a tutti i costi, se non per evidenti scopi sociali? Spero che stavolta lei intenda rispondere, ma in ogni caso le porgo cordiali saluti.


caterina.steri on 23 Agosto, 2016 at 10:36 #
    

Buongiorno Ilaria,
mi scuso per il ritardo nella risposta ma nelle ultime settimane la mia attività per il blog si sono fermate a causa delle ferie estive. Per quanto riguarda il post del gennaio scorso, potrebbe essermi sfuggita l’intenzione di rispondere.
Per rispondere alla sua domanda, penso che un po’ di “sana” gelosia non abbia mai fatto male a nessuno. Diventa dannosa nel momento in cui se ne perde il controllo e diventa sinonimo di stretto controllo e possesso nel confronto degli altri, con la pretesa di limitare il loro modo di vivere e di esprimersi. Ecco, in questi casi, è opportuno contenerla e lavorare sulle cause che la scatenano, che possono derivare non solo da atteggiamenti poco adeguati degli altri, ma da una forte base di insicurezza personale e scarsa autostima.
Le auguro una buona giornata,
Caterina Steri.


A. on 16 Marzo, 2017 at 20:39 #
    

Cosa fare con una sorella maggiore gelosa che cerca di controllare tutto e tutti, vuole decidere per gli altri cosa fare e dire, mette in cattiva luce mutando la realtà a suo piacimento anche per cose irrilevanti, vuol sapere cosa faccio e non faccio chiedendo anche a terzi, grida in tua presenza e con terzi è premurosa e cordiale? La realtà è che mi fa e mi ha fatto stare così male che mi fa paura, non riesco neanche più a fidarmi. Sono stanca, vorrei avere un rapporto migliore ma niente di ciò che faccio le va mai bene e trova sempre qualcosa per prendersela. Anche i gesti di affetto sono allontanati e criticati. Quando ci vediamo crea delle sceneggiate per prendere in giro le mie debolezze ma non le dico nulla sperando che capisca prima o poi, ma niente. Voglio dire, tutti sbagliano, tutti hanno dei difetti, delle carenze, perché fare queste cosette, perché voler fare i duri e non aprirsi? Siamo grandi entrambe, andiamo avanti.
È arrivata a dirmi che per lei non esisto, quando non le sono utile penso. Lei per me esiste, solo è intrattabile.
Perché passate mancanze altrui le dovrei subire io? Oramai la cerco raramente ma non c’è o risponde seccata e chiude subito, salvo rari casi.
Vorrei sapere se c’è un modo costruttivo per avvicinarsi, non immagino un futuro radioso ma almeno uno spiraglio. Cosa è meglio fare?


caterina.steri on 4 Aprile, 2017 at 18:16 #
    

Salve,
sarebbero tante le ipotesi da considerare. CI potrebbe essere il modo per costruire un rapporto migliore, dovete volerlo entrambe naturalmente. Prova a proporlo a tua sorella.
C.S.


Lascia un commento
Nome:
Email:
Sito web:
Commento:
Codice di sicurezza: